il testo completo dello statuto è visionabile in sede

Finalità, oggetto e scopi associativi
Art. 3) L’Associazione non persegue scopo di lucro ed esclude la distribuzione, anche in forma indiretta, di utili o avanzi di gestione nonché di
fondi, riserve o capitale durante la vita dell’Associazione stessa, salvo che la destinazione o la distribuzione non siano imposte dalla legge.
Gli utili o gli avanzi di gestione sono impiegati esclusivamente per la realizzazione delle attività istituzionali e di quelle ad esse direttamente connesse.
Art. 4) L’Associazione intende operare nel settore dei “FabLab” svolgendo le seguenti attività di utilità sociale:
– promuovere e divulgare la cultura Open Source, e gli strumenti su di essa basati
– promuovere la centralità della formazione e dello scambio di conoscenze come mezzo di crescita personale e sviluppo della creatività.
– utilizzare la rete come mezzo di condivisione del proprio operato.
– promuovere reti di condivisione tra FabLab esistenti sul territorio nazionale ed estero.
– organizzare workshop, concorsi , seminari, convegni, mostre, gruppi di studio e ricerca, corsi teorici, pratici e laboratori creativi sulle tematiche riportate all’art. 4, spaziando dal Design, all’Architettura, dalla Moda alla prototipazione elettronica, alla realizzazione di ambienti e prodotti interattivi, alla narrazione attraverso le immagini ed i suoni, alla produzione artistica;
– valorizzare la produzione artigianale locale, realizzata con metodi tradizionali o mediante l’utilizzo di tecnologie digitali.
– promuovere la cultura creativa e dell’autoproduzione di beni artistici, modelli e prototipi attraverso metodi tradizionali e di fabbricazione digitale.
– condividere spazi di lavoro per lo svolgimento di attività creative.
– promuovere la cultura del progetto attenta all’impatto ambientale che tiene conto dei principi dell’ecodesign, condividendo la pratica del riuso di prodotti e del riciclo di materiali.
– condividere alcune attrezzature e macchine per la realizzazione di beni materiali e immateriali nelle modalità tipiche dei FabLab.
– collaborare con altre associazioni, enti o aziende per il perseguimento di scopi comuni, affini o complementari.
– inoltre, nell’ambito di tutte attività e scopi sopra elencati, l’associazione valorizza le attitudini e le capacità professionali ed umane dei soci, promuove il superamento di situazioni personali di disagio sociale, attua le pari opportunità tra uomini e donne e contribuisce all’attuazione del principio di solidarietà, all’integrazione sociale, in particolare di soggetti svantaggiati e anche degli immigrati, nonché
al superamento di squilibri economici, sociali, territoriali e culturali.
L’Associazione, infine, potrà svolgere tutte le attività accessorie, affini, connesse o complementari che gli organi associativi riterranno integrative e funzionali allo sviluppo dell’attività istituzionale ed al raggiungimento degli scopi sociali.